lunedì 8 ottobre 2012

il fondo del vaso

La mia casa ospita, da nove mesi, una orchidea.

Mi piacerebbe finire qui.
Perchè è cosa curiosa di per sè: sia che un vegetale duri così tanto in casa mia, sia che io possegga un'orchidea.
Ma  le vicende della vita vanno spesso così: provocanti e  totalmente indifferenti a noi che dovremmo dominarle. L'orchidea è  un regalo da parte di chi non conosceva i miei gusti botanici, oppure, di qualche coraggioso che ha deciso di prendersi la libertà di ignorare i mie gusti botanici.
Conoscendo bene la persona in questione propenderei per la seconda ipotesi.

Appassiti i fiori, posta all'ombra di un'altra pianta e quasi dimenticata, l'orchidea prospera, butta foglie pretende di crescere, reclama un vaso adeguato.

Una peculiarità dell'orchidea è che le sue radici hanno bisogno di luce, così necessita di un vaso trasparente e non tollerano di essere nascoste in mezzo alla terra.

...come certe "amicizie".